Malavoglia09 
 
Capitolo IX 
 
104)  Meglio poco che nulla. (Padron 'Ntoni).        
 
105)  Chi da' acconto non è cattivo pagatore. (Padron 'Ntoni). 
 
106)  Dove ci sono i cocci ci son feste. (La cugina Anna). 
 
107)  Il vino che si spande è di buon augurio. (La cugina Anna). 
 
108)  A provare non si perde nulla. (Barbara). 
 
109)  Bisogna vivere come siamo nati. (Padron 'Ntoni). 
 
110)  A nave rotta ogni vento è contrario. (Coro). 
 
111)  Maritati e muli vogliono star soli. (Barbara). 
 
112)  Tra suocera e nuora ci si sta in malora. (Barbara). 
 
113)  San Giuseppe prima fece la sua barba e poi quella di tutti gli altri. (Piedipapera). 
        Ripetuto successivamente dallo stesso personaggio nello stesso capitolo.
 
114)  Chi è minchione se ne sta a casa. (Avvocato Scipioni). 
 
115)  Chi ha fatto il pasticcio se lo mangi. (Avvocato Scipioni).  
 
116)  Guai a chi casca per chiamare aiuto! (Avvocato Scipioni).  
 
117)  Il sangue non è acqua. (La Vespa)  
 
118)  Ciascuno deve badare ai fatti suoi. (Comare Venera la Zuppidda)  
 
119)  Ciascuno deve pensare alla sua barba prima di pensare a quella degli altri.
          (Comare Venera la Zuppidda).  
 
120)  Cento mani Dio benedisse, ma non tutte in un piatto! (Comare Venera la Zuppidda).  
 
121)  'Ntrua, 'ntrua! ciascuno a casa sua! (Compare Venera la Zuppidda).  
 
122)  I pesci del mare son destinati a chi se l'ha da mangiare. (Barbara). 
 
123)  Amare e disamare non sta a chi lo vuol fare. ('Ntoni). 
 
124)  Chi cade nell'acqua è forza che si bagni. ('Ntoni). 
          Ripetuto successivamente da Padron 'Ntoni nel capitolo XV.
 
   

    Cercare il pelo nell'uovo.

 
 
 
Indice dei Capitoli 
 
Indice Malavoglia 
 
Indice per scrittore 
 
Indice per argomento 
 
HOME