Malavoglia15 
 
Capitolo XV 
 
197)  Ad albero caduto accetta! accetta! (Padron 'Ntoni).        
 
198)  Chi cade nell'acqua è forza che si bagni. (Padron 'Ntoni). 
 
199)  A cavallo magro, mosche. (Padron 'Ntoni). 
 
200)  La fame fa uscire il lupo dal bosco. (Padron 'Ntoni). 
 
201)  Cane affamato non teme bastone. (Padron 'Ntoni).  
 
202)  Lo sfortunato ha i giorni lunghi. (Padron 'Ntoni). 
 
203)  Il mondo è tondo, chi nuota e chi va a fondo. (Alfio Mosca). 
 
204)  Ognuno a questo mondo è fatto per pensare a tirare la carretta che gli ha data Dio. (Coro). 
 
205)  Le donne son messe al mondo per castigo dei nostri peccati,
          senza di loro si starebbe meglio (Zio Crocifisso). 
 
206)  Il matrimonio è come una trappola di topi; quelli che son dentro vorrebbero uscire,
         e gli altri ci girano intorno per entrarci . (Padron Fortunato). 
 
207)  Gli sfortunati hanno i giorni lunghi. (Padron 'Ntoni). 
 
208)  La cavezza è fatta per il mulo. (Don Silvestro). 
 
209)  Ognuno sa gli affari di casa sua. (La Zuppidda). 
 
210)  Ognuno in casa sua fa quel che gli pare e piace. (La Zuppidda). 
 
211)  Necessità abbassa nobiltà. (Padron Fortunato). 
 
212)  Uno che se ne va dal paese è meglio che non ci torni più. (Alfio Mosca). 
 
213)  I poveretti sono come le pecore, vanno sempre con gli occhi chiusi dove vanno gli altri.
        (Alfio Mosca)
 
214)  I forestieri, frustali! (Coro). 
 
215)  Chi è buon cane mangia al trogolo. (Comare Venera). 
 
 
   

    Tenere il manico del mestolo - Andare a caccia di messe e di confessori - Pestare nel mortaio.

 
 
 
Indice dei Capitoli 
 
Indice Malavoglia 
 
Indice per scrittore 
 
Indice per argomento 
 
HOME