Malavoglia04 
 
Capitolo IV 
 
40)  Buone parole e mele fradicie. (Coro). 
 
41)  Alla credenza ci si pensa. (Zio Crocifisso). 
 
42) Chi fa credenza senza pegno, perde l'amico, la roba e l'ingegno. (Coro). 
 
43)  Coll'interesse non c'e' amicizia. (Coro). 
 
44)  Hanno un braccio lungo e l'altro corto, come San Francesco. (Coro). 
 
45)  Quel ch'e' di patto non e' d'inganno. (Coro). 
 
46)  Al giorno che promise si conosce il buon pagatore. (Coro). 
 
47)  Quando uno e' galantuomo lascia buon nome e si guadagna il paradiso. (Zio Crocifisso). 
 
48)  Triste quella casa dove c'e' la visita pel marito. (Coro). 
 
49)  Né visita di morto senza riso, né sposalizio senza pianto. (Coro). 
 
50) Bella, non voglio te, voglio i tuoi soldi. (Comare Zuppidda). 
 
51) Coi capelli lunghi e il cervello corto. (Donna Rosolina). 
 
52) A chi vuol bene, Dio manda pene. (Santuzza). 
 
53)  Chi non sa l'arte chiuda bottega, e chi non sa nuotare che si anneghi. (Comare Zuppidda). 
 
54)  L'arte e' parentela. (Coro). 
 
55)  Il mondo e' pieno di guai, chi ne ha pochi e chi ne ha assai. (Coro). 
 
56)  Non e' tutt'oro quello che luccica. (Don Silvestro). 
 
57)  Il galantuomo come impoverisce diventa birbante. (Padron 'Ntoni). 
 
58)  Uomo povero ha i giorni lunghi. (Padron 'Ntoni). 
 
59)  I vicini devono fare come le tegole del tetto, a darsi l'acqua l'un l'altro. (Coro). 
 
 
Indice dei Capitoli 
 
Indice Malavoglia 
 
Indice per scrittore 
 
Indice per argomento 
 
HOME